History - Cantine Arpi

C A N T I N E   A R P I
Vai ai contenuti
H I S T O R Y
______________________________
HISTORY

Le vigne baciate dal generoso sole del Tavoliere delle Puglie, accarezzate dal Favonio vento caldo dai profumi orientali seguono il ritmo scandito dai cicli lunari per dare il loro frutto che ha il dolce profumo di mosto. Vino è vita, è profumo, è cultura, è arte o un'architettura sorprendente... nascono le "Cantine Arpi" per desiderio di grandi imprenditori realizzati nel settore agricolo ma accomunati da un sogno in comune e una grande passione per la viticoltura. E per chi sogna e porta nel cuore le proprie idee le occasioni non tardano ad arrivare.

Secondo la leggenda, terminata la guerra di Troia, Diomede, principe di Argo, approdò sulle coste Garganiche chiedendo aiuto al Re Dauno per combattere contro i paesi limitrofi. Arpi, posta al centro della zona abitata dai Dauni, venne fondata da Diomede ed infatti il suo primo nome fu Argos Hippium in onore della città della regione del Peloponneso che aveva dato i natali al fondatore. Nel IV a.c., negli anni di Alessandro Magno, la città di Arpi, molto popolata, ricca e forte, si schierò con i Romani ma, dopo la battaglia di Canne (216 a.c.) cominciò una lenta decadenza sino all'inizio del secondo millennio, subì saccheggiamenti ad opera dei vari conquistatori diventando zona di vaste campagne, querceti, laghi e paludi, con pochi casolari tutti intorno alla Taverna del Gufo, l'attuale chiesa di S. Tommaso Apostolo.
Fu proprio in una di queste paludi che si svolse un evento straordinario che avrebbe determinato la nascita di una nuova comunità. Su di un lago, dei pastori, avevano notato tre fiammelle ed un tavolo avvolto in teli e, innanzi a questo evento un bue aveva piegato le ginocchia. I pastori, incuriositi, tolsero i teli dalla tavola e rinvennero un'antica icona (Iconavetere) che, nonostante l'acqua e la melma, evidenziava inequivocabilmente l'immagine della Madonna con il figlio Gesù. Allora, avvolta la tavola con teli nuovi, si recarono verso la Taverna del Gufo per trovare una sicura dimora alla sacra scoperta. Di lì a poco la dimora del Sacro Tavolo divenne il centro religioso della zona e molte case vennero costruite intorno: la gente arrivava da ogni parte per venerare quella che i contadini del luogo chiamarono S. Maria de Focis, la quale molto probabilmente diede il nome di Foggia. I vini delle Cantine Arpi riportano alla mente la storia e la bellezza del territorio, rievocando i più importanti e grandiosi siti archeologici della Daunia, orgoglio della Puglia.
entra nella nostra MAILING LIST:


INDIRIZZO:
CANTINE ARPI
DAUVA
Società Cooperativa Agricola a r.l.
Via Delle Casermette, 7
71121 Foggia (FG) - Italy

Tel: +39 0881 775327
Email Address info@cantinearpi.it
Torna ai contenuti